I finanziamenti personali sono prestiti non finalizzati all’acquisto di beni di consumo e servizi, per cui chi li richiede non è tenuto a motivarne l’impiego.
Essi vengono erogati da banche e società finanziarie e prevedono la restituzione con pagamenti mensili, denominati rate, comprensivi degli interessi applicati al prestito.

Ciascuna rata sarà di importo costante, in quanto il tasso applicato è generalmente fisso. Da ciò deriva che la rata sarà caratterizzata da una quota crescente nel tempo di capitale rimborsato e decrescente di interessi.

I finanziamenti vengono erogati dietro la presentazione di garanzie da parte del creditore, che consistono anzitutto in una situazione reddituale stabile, grazie al godimento di un reddito da lavoro. In alternativa, ma anche complementari a tale garanzia, possono essere richieste le cosiddette garanzie reali, ossia l’iscrizione dell’ipoteca su un immobile e la fideiussione, ossia la firma di un terzo soggetto, che si fa garante del prestito, nel caso il debitore non provveda al suo rimborso integrale.

La categoria dei finanziamenti personali è abbastanza ampia e le caratteristiche di ciascun tipo di prestito sono diverse.

Finanziamenti