Prestiti Veloci

Prestiti Veloci
I prestiti veloci sono finanziamenti di tipo personale, erogati in tempi rapidi (2-3 gg lavorativi), a patto che il richiedente abbia pronta tutta la documentazione ed eviti di inoltrare più richieste contemporaneamente.

I prestiti veloci stanno conoscendo un grande successo, negli ultimi anni, segnalando la maggiore propensione delle persone a richiedere un finanziamento, nel caso di improvvise difficoltà insorte nella gestione della propria liquidità e lo sviluppo tecnologico crescente, connesso al mondo del credito.

Sì, perché i prestiti veloci devono il loro successo proprio a internet, in quanto per lo più (ma non esclusivamente) sono finanziamenti che si trovano online, dove per le loro caratteristiche sembrano più adatti.

Parliamo di prestiti di tipo personale, per cui un cliente che ne faccia richiesta non deve motivare la ragione per cui desidera una determinata somma, in quanto non si tratta di prestiti finalizzati all’acquisto di beni o servizi.
Il cliente-tipo è colui che, a fronte di esigenze impreviste di denaro, è costretto a richiedere un prestito, al fine di soddisfare un bisogno (cure mediche, spese per istruzione, viaggi, etc.).

La caratteristica evidente di questo prodotto finanziario è la velocità di erogazione, ossia il denaro viene generalmente accreditato in tempi più rapidi che per altri tipi di finanziamento.

Ma a questo proposito occorre fare chiarezza. La velocità con cui un prestito viene concesso non dipende solo dalla banca o finanziaria, bensì pure e spesso soprattutto dal debitore. Per evitare di perdere il vantaggio (a volte l’unico) della rapidità di accredito del prestito, bisogna, anzitutto, avere già pronta tutta la documentazione, all’atto di presentazione della richiesta, compresi i casi di richieste online.

Quindi, è necessario munirsi di copia di un documento d’identità, copia del codice fiscale, ultima busta paga ed eventuali altre garanzie richieste.

Inoltre, si sconsiglia fortemente di inoltrare più di una richiesta per volta, perché oltre a creare diffidenza nel creditore, lo costringerà a richiedere ulteriori spiegazioni, con la certezza di un allungamento della fase istruttoria.

Approntata tutta la documentazione necessaria, a volte la somma viene accreditata anche in poche ore (ma per bassi importi e garanzie piuttosto notevoli), mentre nella regolarità dei casi, l’erogazione avverrà in non meno di 2-3 giorni lavorativi.