Preventivo Prestito Personale

Preventivo Prestito Personale
Il preventivo è un atto informale, con cui si chiedono informazioni su un prestito personale, avendo modo di valutarne le condizioni e le modalità con cui usufruirne.

Quando si ha il bisogno di richiedere un prestito personale, la prima cosa da non fare è entrare nella filiale di una banca o di una finanziaria, magari vicino casa, e contrarre il finanziamento. E’ assolutamente sconsigliabile lasciarsi andare alla pigrizia, evitando di recensire le varie offerte di una o più banche e finanziarie. Bisogna, al contrario, muoversi e chiedere molte informazioni, senza affidarsi troppo al passa-parola, perché spesso il prestito che va bene a una persona non va bene ad un’altra.

La prima operazione è, dunque, la richiesta di un preventivo. Esso è un atto non formale, con cui si chiede di ottenere informazioni su uno strumento o prodotto finanziario. Oltre tutto, grazie ad internet, oggi è possibile richiedere anche centinaia di preventivi online, soltanto stando comodamente seduti a casa propria, senza nemmeno muoversi tra le varie filiali.

Per la richiesta di un preventivo, in genere, vengono richiesti solo alcuni dati anagrafici e sintetici, ma ripetiamo che si tratta di un atto informale, che non obbliga in alcun modo il richiedente a dovere contrarre successivamente.

I dati servono quasi sempre a garantire che le informazioni fornite siano attinenti al profilo della persona che le richiede.
Ciò che possiamo leggere su un preventivo sono tutte le informazioni utili a stabilire il grado di convenienza di un prestito personale. Anzitutto, c’è l’indicazione del TAN, ossia del Tasso Annuo Netto, che ci dà la misura del tasso di interesse su base annua, che grava sul prestito.

Oltre al TAN, figura anche il TAEG, ossia il Tasso Annuo Effettivo Globale, che comprende anche le altre voci di costo del prestito, come spese notarili, di istruttoria, di assicurazione sul finanziamento, di invio rata al domicilio, etc.

Infine, devono essere fornite anche le condizioni, che regolano il rapporto del finanziamento, in casi particolari, come mancato o ritardato pagamento.
Ovviamente, saranno indicati anche i tempi offerti per il rimborso, la periodicità di pagamento delle rate e le modalità disponibili della loro riscossione.